La Braida Copetti rinforza il calendario degli appuntamenti italiani dedicati all’arte e diventa un punto di riferimento per la grande scultura contemporanea e del ‘900. “Organismi en plein air”, con due inediti assoluti, sarà inaugurata il 22 agosto alle 18:00.

«Espongo con fiducia le mie opere alla Braida Copetti e sono felice per questo invito. Considero la Braida Copetti un luogo splendido e curato, dove natura e arte armonizzano tra loro.» Kim Seung Hwan

Scultura di Kim Seung Hwan al Parco Sculture di Udine

“Organismi en plein air” dell’artista coreano Kim Seung Hwan: è questa la nuova mostra in programma alla Braida Copetti dal 22 agosto al 20 settembre prossimi. Una ventina di sculture di diversi materiali (bronzo, pietra, acciaio) realizzati tra il 2006 al 2020, di cui due di dimensioni monumentali assolutamente inedite: uscite dallo studio dell’artista a Seoul in Corea arriveranno per la prima volta proprio alla Braida Copetti.

«Siamo orgogliosi di portare in Italia l’opera di Kim Seung Hwan. Dopo la prima mostra inaugurata a giugno, che è stata un importante segnale di ripartenza, questo nuovo appuntamento dà un ulteriore respiro internazionale al nostro parco.» Giorgio Copetti

La personale di Kim Seung Hwan sarà successiva alla prima esposizione en plein air Scultura del Novecento, e voluta proprio grazie al grande successo di pubblico. Appassionati d’arte e natura, viaggiatori, soci del FAI: in molti hanno raggiunto la Braida in questi ultimi mesi, e nessuno ne è rimasto deluso.

Scultura di KIM SEUNG HWAN
KIM SEUNG HWAN Organism 2019-5

Le opere esposte temporaneamente (che sono doppiamente speciali perché non si potrebbero vedere in altra occasione), dialogano con la raccolta di sculture di artisti internazionali che dal 2018 costituisce il nucleo principale del Parco Sculture di Premariacco (UD). Il paesaggio naturale è tra i più suggestivi: un prato erboso verdissimo, attraversato da un sentiero di ghiaia bianca, con affianco la vecchia vigna e la casa colonica di pietra e mattoni. Il parco ha alberi da frutto, gelsi, carpini, roseti e arbusti autoctoni; sistemata in modo armonico, la natura disegna spazi (il roccolo, le “utie”) che incorniciano le sculture.

Le sculture di Kim in mostra sono intitolate tutte Organism (per Kim non è importante il nome di un’opera singola ma quello dell’idea, dell’insieme, come per la musica), tranne i due giganteschi inediti in acciaio: curiosamente e a dispetto della mole (sono lunghi 8 metri) si chiamano “nuvole”, Clouds-Organism.

Kim Seung Hwan, Organism, 2019

«L’acciaio inossidabile è un materiale davvero speciale, che suscita nell’uomo un interesse particolare dal punto di vista dell’effetto ottico. Nello specifico, una volta lucidata la superficie con una tecnica avanzata, il fenomeno per cui essa riflette l’ambiente circostante come uno specchio è fantastico. Non esiste sulla Terra altro materiale solido che sia in grado di riflettere le immagini come uno specchio, quanto l’acciaio inossidabile..» Kim Seung Hwan

Oltre alle sculture di piccole, medie e grandi dimensioni di Kim Seung Hwan Kim, nei due ettari di percorsi nel verde si vedranno le venticinque grandi sculture di artisti internazionali della collezione permanente: da Mario Negri a Pinuccio Sciola, da Antonietta Raphaël ad Alik Cavaliere, dai maestri friulani del ‘900 (Mirko Basaldella, Marcello Mascherini, Luciano Ceschia) e contemporanei (Nane Zavagno, Angelo Brugnera, Gianpietro Carlesso), ai grandi nomi italiani e internazionali come Giacomo Manzù e Dušan Džamonja. Tra le due mostre, da fine luglio all’inaugurazione della mostra di Kim Seung Hwan, il parco rimane aperto i sabati e domeniche per visitare la collezione permanente.

Braida Copetti Parco Sculture in Friuli
una panoramica del roccolo alla Braida Copetti

ART CORNER ALLA BRAIDA COPETTI: ESPERIENZE DI REALTA’ AUMENTATA

In un apposito Art Corner all’interno della Braida, sarà messo a disposizione dei visitatori un tablet  per visualizzare in Realtà Aumentata (AR) una delle opere, Organism. Il progetto, messo a punto grazie alla tecnica della fotogrammetria da Segnoprogetto srl, e visibile in altissima risoluzione, permette di inserire l’opera “altrove”: a casa propria, in un atelier, in qualsiasi altro luogo. Grazie alla tecnologia si potranno confrontare in modo coinvolgente opera reale e virtuale.

LA MOSTRA

“Organismi en plein air. Kim Seung Hwan alla Braida Copetti”

Leproso di Premariacco (UD)

22 agosto 20 settembre 2020

Ingresso gratuito

INAUGURAZIONE: giovedì 22 agosto ore 18:00

All’inaugurazione saranno presenti Martina Corgnati, storica dell’arte e curatrice dell’ultima mostra milanese di Kim e Lanki Jung, che con il marito Kim ha fondato nel 2008 il grande centro per l’arte contemporanea Dio Art Center, alle porte di Seul, che promuove artisti italiani e coreani.

INFO: giovedì e venerdì dalle 17:00 alle 20:00; sabato e domenica dalle 10:00 alle 12.00 e dalle 17:00 alle 20:00. Quattro le visite guidate su appuntamento, tutti i giovedì: 27 agosto e 3, 10 e 17 settembre. L’ingresso è gratuito ed è consigliata la conferma della presenza via email a info@copettiantiquari.com o al numero 392 5598729.

 

[Written by Anna Romanin]